“WELCOMEEEEEEEE TO TURRICAN AHAHAAHAH”

Cosi inizia l’intro del primo capitolo della serie.

Quando ho letto l’annuncio al  Gamescom 2020 della pubblicazione di una raccolta di Turrican da parte Strictly Limited  ho avuto un sussulto di nostalgia.Avevo già pronta la carta di credito ma ottenere le versioni fisiche da questo publisher e’ praticamente impossibile, quindi dovrò accontentarmi del digital ( che odio-.- che nervi)

Turrican , è uno dei migliori arcade mai prodotti anzi osiamo il migliore!! ( buhh fischiiii )

Le’ts Begin : Trama

“WELCOMEEEEEEEE TO TURRICAN AHAHAAHAH”

Quale trama?? non me ne son mai accorto che fosse presente \o\.,Comunque varia per ogni capitolo e per ogni piattaforma uscita.
Essenzialmente tu sei l’eroe, hai un armatura ultrafica e devi sconfiggere il nemico di    turno “MORGUL” (Multiple Organism Unit Link) o chi per lui

Let’s Play : Better  Use Albatros joystick not Pad

Turrican è un arcade multidirezionale ispirato a Metroid, con quest’ultimo condivide l’armatura del personaggio, e la trasformazione in rotella.

Il gioco e’ diviso in diversi mondi a loro volta suddivisi in grandi livelli esplorabili in ogni lato ( sopra sotto destra sinistra).
Questo lo differenzia dai classici arcade a scorrimento laterale.E’ possibile raggiungere l’uscita da diversi punti; quindi il giocatore può affrontare il gioco con diversi obiettivi e stili : se concentrarsi per finire il livello o dedicarsi ad un esplorazione maniacale ( compatibilmente con il tempo di gioco).

Il personaggio può correre in orizzontale, saltare, abbassarsi, e usare una serie di armamenti, dei quali il più basilare è un fucile che spara proiettili in orizzontale.
Si dispone di una serie di vite e di una barra dell’energia per ciascuna vita. Si combattono molti tipi di robot e creature nemiche, spesso in grado di volare, tra cui gli strani boss di fine livello, il primo dei quali è un enorme pugno (nel primo capitolo della serie).

Si possono raccogliere vari power-up che conferiscono invincibilità temporanea, più potenza all’arma principale, ricariche di altre armi secondarie, vite o energia.
Accumulando 300 diamanti si ottiene un credito per continuare una partita. Sono presenti molte aree segrete raggiungibili in determinati punti (come nei classici metrodivania).

A diffenza di Metroid non si puo’ tornare nei livelli completati ed esplorarli ancora alla ricerca di oggetti precedentemente non raggiungibili

La difficoltà è ben calbrata ( su amiga) mentre medio alta su Supernes

Come armi, In alternativa al normale sparo si possono ottenere:

– Sparo multiplo a ventaglio.
– Laser, più potente ma a gittata limitata.
– Raggio direzionabile, sempre disponibile; tenendo premuto il tasto di fuoco viene attivato e, mentre il personaggio sta fermo, può essere ruotato in un raggio di 180°.
– Rampino ( disponibile nel terzo capitolo), come in “Bionic commando” si puo’ appendere alle pareti per raggiungere punti lontani o dondolarsi.

Con munizioni limitate, sono disponibili le armi secondarie:

– Linee energetiche che partono dal centro dello schermo e muovendosi a destra e sinistra inceneriscono qualsiasi nemico.
– Granate da lancio, esplodono all’impatto e ripuliscono il quadro da tutti i nemici.
– Mine, si piazzano in modalità giroscopio.
– Giroscopio, attivabile tre volte per ogni vita, trasforma il personaggio in una sfera uncinata invincibile (ma ai può sempre cadere nei precipizi e morire), direzionabile solamente a destra e sinistra.

Let’s Talk about serie :

Visto l’elevato successo del gioco sono stati realizzati sequel ed adattamenti per diverse piattaforme:

Turrican (1990) : C64 – amiga- zx spectrum, Amstrad, Pc engine, Megadrive, Game Boy
Turrican II: The Final Fight (1991) ,C64, Amiga,Amstrad, zx spectrum, Atari st , PC
Turrican III (1993) : Payment Day , Amiga Pc
Mega Turrican (1993) : Mega Drive, ( Convertito su amiga come Turrican III”
Super Turrican (1993) per NES, conversione di Turrican e Turrican II ad opera di Trenz
Super Turrican (1993) per Super Nintendo
Super Turrican 2 (1994) per Super Nintendo.
Super Turrican Directo’rs Cut (2018) : Super NT
Super Turrican 2Directo’rs Cut (2018) : Super NT

Alla fine degli anni ’90 era in fase di realizzazione un ulteriore capitolo, dal titolo Turrican 3D e dotato della terza dimensione, ma il suo sviluppo è stato interrotto (fortunatamente)

Il 24 aprile 2007 Julian Eggebrecht, produttore di Turrican e leader di Factor 5, in un’intervista sul sito web di Gamasutra, ha annunciato un possibile seguito alla saga

Il 15 marzo 2017, sul sito di nintendoeverything, e anche su altri diversi siti che si occupano di videogiochi, è apparsa una notizia ancora non ufficiale, che Factor 5 abbia ottenuto i diritti del marchio Turrican e svilupperà giochi per console Nintendo Switch.

Il 18 agosto 2018 Factor 5 annuncia l’uscita del remake di Super Turrican con grafica migliorata e con l’aggiunta di nuovi livelli  per la retroconsole Super NT (supernes non ufficiale con uscita hdmi e filtri vari).

27 Agosto 2020, Strictly Limited annuncia al Gamescom 2020 una raccolta di turrican di tutti i capitoli usciti ( non di tutte le versioni uscite però)

 

Perche’ turrican e’ il meglio del meglio \o  :

Sono tre i punti forza che rendono questo gioco strepitoso

1- grafica 2d, su amiga eravam ai massimi del tempo anche senza il parallasse alla Shadow of the beast, migliorata ulteriormente su snes.
Inoltre oltre ad una discreta varieta di nemici , mega Boss e livelli, cambiavano anche le condizioni ambientali ( fulmini e pioggia in certe parti).

2-Musiche di Chris Huelsbeck : Turrican senza le sue musiche non era turrican ( ed infatti la pur ottima versioen c64 ne soffre assai) .Sono reperibili su cd su amazon o altri store online.

-Giocabilità. Turrican era anzi è incredibilmente rigiocabile e mai frustrante.Si posson completar i livelli in differenti vie, ci son tante aree nascoste e segreti
( nel primo livello di turrican se andavi a sinistra invece che a destra finivi in un vicolo cieco, ma se salivi sul masso e saltavi ottenevi una vita e se usavi il raggio laser
scoprivi piattaforme segrete con un sacco di power up), tantissima varietà e nei capitoli successivi anche modalita shooting 2d/mode 7 con astronave ((omaggio a Katakis),
e la possibilità d’utilizzare dei mezzi(solo snes).

Analizziamo le versioni e conversioni :

Molti non sanno che Turrican nasce su C64 quasi in sordina ed il successo lo raggiunse su Amiga .Il c64 era già all tramonto a quel tempo.Il gioco spremeva fino al limite il piccolo C64. Turrican, come accadeva spesso per quasi tutti i giochi degli anni ’80 – ’90, era programmato da un solo sviluppatore, il caro Manfred Trenz, che compì un autentico
miracolo su Commodore 64: immaginate un titolo effettivamente molto complesso per il numero di elementi su schermo e con un level design mai visto, senza contare la sua longevità… il tutto caricato su 64 KB di RAM. Il lavoro svolto da Trenz era la prova che il mitico computer di Commodore aveva ancora tanto da dire.Il piccolo 8 era spremuto come un limone bit , peccato per la mancanza di musiche dentro il livello.Censurabili invece i porting zx spectrum , amstrad e putroppo con pc engine.
Con capacità di memoria di gran lunga superiori, Turrican raggiunse il massimo splendore nella sua conversione per Commodore Amiga, messa a punto dal team di Factor 5,
ma nemmeno il seguito nella sua macchina natia tardò ad arrivare. Infatti, Turrican II – The Final Fight fu pubblicato nel 1991 ancora su Commodore 64 da Manfred Trenz e Andreas Escher e nuovamente convertito da Factor 5 per la versione Amiga.

Dopo due anni, nel 1993 viene pubblicato Turrican 3 per Commodore Amiga e Sega Mega Drive (il mitico Commodore 64 era ormai troppo vetusto per vedere la fine della saga), anche se il titolo non viene sviluppato da Manfred Trenz. Ma il gioco fu un passo falso: la formula di gioco venne cambiata e le due versioni presentavano diverse caratteristiche che fecero storcere il naso agli utenti.

Turrican 3 tende ancora una volta a spettacolarizzare l’azione su schermo, grazie anche alle due macchine dotate dell’avanzatissima CPU – per l’epoca s’intende – Motorola 68000, risultando, però, molto meno votato all’esplorazione tipica dei due precedenti capitoli, con meno livelli, un nuovo sistema di sparo che introduceva il rampino per raggiungere le aree superiori e ancora delle musiche sbalorditive curate da Chris Hülsbeck. Tuttavia, Turrican 3 fece registrare vendite nettamente inferiori rispetto ai suoi predecessori.

Oltre al cambiamento dell’impostazione del gameplay e l’assenza del suo creatore nel team di sviluppo, nella prima metà degli anni ’90 imperversava incontrastata la pirateria in tutto il mercato videoludico, pertanto si decise in primis di far uscire il gioco su cartuccia
(più difficile da piratare, anche se non impossibile già all’epoca) per Mega Drive col nome di Mega Turrican e sviluppato sempre da Factor 5. Solo in seguito si sviluppò un porting per Amiga ad opera di Renegade Software.
Purtroppo il porting risultò nettamente inferiore rispetto alla sua versione originale su Mega Drive, inoltre un gameplay stravolto e la pirateria molto forte nel terreno di Amiga, decretarono il fallimento di questo terzo capitolo, proprio nella macchina dove storicamente aveva avuto più consensi da parte di critica e pubblico.

Discorso a parte per le versioni Supernes. A suo tempo c’era la moda di apostrofarle “Super” e spesso non eran solo dei porting con miglioramenti grafici ma veri e propri
remake o sequel non ufficiali ed in alcuni casi giochi che non centravan na mazza con l’originale ( vedi super double dragon).Graficamente era splendito anche fin troppo
dettagliato ( troppo cose in alcuni punti rendavan tutto un pastrocchio di colori ed oggetti).Mentre il gioco beh…era turrican ma non era turrican originale.
Il primo capitolo prendeva pezzi del primo e secondo amiga e cambiava i boss.Il secondo di fatto era un vero e propio sequel ( cambia anche l’armatura) con la possibilità
d’utilizzare mezzi terrestri o subacquei. La versione snes era piu’ difficile ma nonostante tutto godibile, il mio cuore resta però per l’amiga.

Breaking NEWSSSSS : la raccolta

Strictly Limited ha annunciato al Gamescom 2020 la pubblicazione di una raccolta di Turrican per Switch e Ps4 ( no pc ahahahaha, no Xbox ultra ahahahah)
Saran presenti tutti i capitoli amiga, megadrive e snes ( comprese le director’s cut),    peccato per la mancanza della versione C64 ( meritava assolutamente).
La raccolta sara’ divisa in 2 volumi, tranne per chi compra la collector o la ultra power  dove saran accoppiati con tanto di gadget modellino etc…
Presumo  saran scaricabili anche dallo shop nintendo ( ci spero dato che le retail sono acquistabili solo dla Strictly Limited quindi impossibili d’avere)

Consiglio la versione switch…questo tipo di gioco rende magnificamente sulla portatile anche perche’ non sarà un remastered

La nostalgia alta in me….

 

Nota a margine : La cover del primo capitolo è ispirata ad un disco dei Manowar

 

 

 

Un po di recensioni dell’epoca

 

Seguimi su Facebook! ⬇️ Click qui sotto ⬇️