Paperoga (Fethry Duck) è un personaggio a Disney ideato dallo sceneggiatore Dick Kinney e dal disegnatore Al Hubbard. Esordì nella storia Paperino e il fanatico igienista
(pubblicata in Italia su Topolino n. 453, 2 agosto 1964), in originale The Health Nut. Cugino strambo di Paperino, è caratterizzato dalla peculiare filosofia di vita del “do it yourself” (cioè fatevelo da soli),affine alla mentalità hippie anni ’60, per cui si caccia sempre nei guai volendo raggiungere uno scopo senza usare il modo più convenzionale.
Inizialmente nato come uno dei tanti “guastafeste” che tormentano Paperino col tempo si è evolut diventando spalla comica del cugino nelle imprese più disperate e talvolta anche protagonista, senza perdere mai l’atteggiamento un po’ sciatto e trasandato

Secondo l’albero genealogico della famiglia dei Paperi realizzato da Don Rosa, Paperoga è figlio di Lulubelle Loon ed Eider Duck, nonché fratello di Abner detto Chiarafonte.
Le sue avventure, generalmente brevi, prendevano l’avvio da sue idee stravaganti che spesso avevano conseguenze tragicomiche e finivano per coinvolgere solitamente il cugino Paperino; la contrapposizione genera un effetto estremamente comico dal momento che quanto Paperino è razionale, pessimista e frustrato, al contrario Paperoga è un tipo ottimista e solare tanto da rasentare l’ingenuità. Il cugino è la vittima preferita delle sue devastanti trovate insieme al suo gatto Malachia (Tabby).
Sempre vestito con un maglione e un cappello rosso di lana che evidenziano una certa introversione (e il cappello, secondo quanto da lui stesso affermato nella storia d’esordio, tiene calda la testa, il che è un metodo di rilassamento) ed è uno dei pochi paperi a presentare una capigliatura lunga e disordinata: inizialmente la capigliatura era
più folta, bionda e a caschetto ma già dopo le primissime storie divenne più spelacchiata.

Si può definire esteticamente sciatto e trasandato e con una poca cura della persona.E’ evidente quindi il riferimento agli Hippies anni 60
Il resto della famiglia e degli amici, conoscendolo, non è entusiasta di aiutarlo o di farsi aiutare da lui, ma alla fine Paperoga riesce sempre a convincerli causando poi disastri:
un finale molto tipico delle sue storie è quello in cui viene inseguito da un personaggio o da una folla infuriata per ciò che ha combinato.
Sin dal 1964 viene l’idea di contrapporlo a una personalità opposta alla sua, quella di Dinamite Bla (Hard Haid Moe), burbero campagnolo dalla mentalità retrograda al quale il papero tenta di insegnare il suo nuovo sistema di vita con esiti ovviamente tragici.

Paperoga è sempre entusiasta di acquisire nuove conoscenze a partire dalle più bislacche discipline sportive sino ad arrivare alle più accademiche materie di studio.
È un amante della cultura sui generis, che senza la metodica dedizione di Pico de Paperis cerca di essere un virtuoso dell’intelletto.

Una delle caratteristiche di questo strano membro della famiglia dei paperi è la bizzarra casa, perennemente in ristrutturazione, miscuglio di diversi stili architettonici e arredata con dubbio gusto stilistico, interpretato in maniera alquanto originale da Paperoga stesso.

Il personaggio di Paperoga ha seguito alterne vicende a seconda delle diverse scuole di fumetti Disney:
mentre in America veniva dimenticato, nel resto del mondo generalmente è stato utilizzato ma a intermittenza, ciò dovuto al fatto che l’errore comune sia stato quello di
considerarlo come una sorta di gemello di Paperino, solo leggermente più sciocco ma comunque coinvolto in vicende identiche alle sue, quando invece la sua autonomia
caratteriale ne fa un personaggio complesso e con alcuni tratti molto simili a Pippo, e con altri completamente diversi, come ad esempio la mente creativa ed esplosiva,
sempre utilizzata a sproposito per partorire idee assurde e al limite del realizzabile, o il grande dinamismo e l’incredibile entusiasmo profusi in ogni nuova impresa;
Pippo è altrettanto strambo ma possiede un pensiero laterale e una logica personalissime che sono estranee al papero.
Il Paperoga delle origini è stato recuperato, e anche evoluto e approfondito, nelle storie di produzione italiana.

Conclusioni :

Non ho mai amato Paperoga, e’ irritante brutto, pirla, sporco, un disattato sociale

Per approfondire :