Con questo approfondimento inauguro gli articoli dedicati ai giochi retro più orribili o discutibili mai fatti o partoriti da una mente umana normale ma deviata

Viz the game ne è una palese esempio.

 E un videogioco tratto dal fumetto britannico Viz, pubblicato da Probe Soft. nel 1991 per  Amiga, Amstrad CPC, Atari ST, Commodore 64 e ZX Spectrum e nel 1992 per MS-DOS dalla Virgin Games.
Consiste in una gara di corsa a ostacoli con situazioni assurde e l’umorismo trash tipico del fumetto.
Alcune edizioni includevano in omaggio il libro di barzellette Viz Book of Crap Jokes

Il Fumetto :

Viz è una rivista satirica pubblicata in Inghilterra a partire dal 1979 da Chris Donald. e dal 2003 edita da Dennis publishing .Composta da  10 numeri l’anno tranne nei mesi dicembre/gennaio (feste natalizie) e giugno/luglio (periodo estivo) nei quali viene pubblicato un numero bimestrale.Si puo’ paragonare a “Mad Magazine”.

Le storie dal contenuto comico, satirico e grottesco sono incentrate su diversi aspetti, vizi, situazioni tipiche e personaggi caratteristici della società britannica.I contenuti forti, i riferimenti più che espliciti al sesso e agli alcolici, e l’abbondanza di linguaggio scurrile fanno sì che la rivista sia riservata a un pubblico adulto, “Not to sale to children” (cioè “Da non vendere ai bambini”), come chiaramente riportato sulla copertina accanto al prezzo.

Oltre alle strisce a fumetti, la rivista contiene diverse rubriche, come Letterbocks (gioco di parole tra Letterbox cioè casella postale e una parola scurrile), dove viene pubblicata finta posta dei lettori di tono demenziale e Top tips, improbabili suggerimenti su come svolgere diverse attività. La rubrica più importante è il Profanisaurus una sorta di dizionario gigante  dove vengono raccolte definizioni di espressioni di stampo scrurile ma divertente, inviate dai lettori; ogni mese vengono pubblicate nuove definizioni che vengono p oi raccolte in un grosso dizionario che viene pubblicato separatamente dalla rivista.
Oltre alle rubriche, elemento divertente della rivista sono finte pubblicità satiriche di prodotti improbabili e ridicoli, sull’imitazione di vere pubblicità spesso presenti nei mensili. Oltre al gioco in questione sono state tratte anche alcune serie animate dedicate ai personaggi più famosi

 

Parliamo del Gioco!

Tre dei personaggi più famosi del fumetto partecipano ad una corsa sportiva multilivello ed una serie di sottogiochi deidicati ad ognuno di essi:

Johnny Fartpants :  caratterizzato da flatulenza superpotente

Buster Gonad  : dotato di testicoli giganteschi tenuti fuori dai pantaloni

Biffa Bacon:  un attaccabrighe da bar.

 

Il giocatore può selezionare uno dei tre e il computer controlla gli altri due. Ci sono cinque tappe ambientate rispettivamente in campagna, su una strada di città, in un cantiere edile, su una spiaggia e dentro una discoteca. I concorrenti e gli altri personaggi pronunciano alcune frasi comiche in inglese tramite nuvolette, disattivabili su richiesta. Il cronista Roger Mellie commenta la gara con messaggi di testo esterni alla scena.    La corsa avviene con visuale a scorrimento orizzontale. I concorrenti si possono spostare in tutte le direzioni, restando sempre rivolti verso destra.In base alla pressione del tasto Fire si possono attivare i  due poteri speciali diversi per ogni personaggio,  e disponibili in quantità limitata. Lungo i percorsi si devono evitare ostacoli e pericoli di ogni genere, tra cui altri personaggi del fumetto. Ogni concorrente dovrebbe anche cercare di restare nella sua corsia, sebbene spesso sia ostruita, altrimenti può apparire l’arbitro Rodney Rix che gli lancia un mattone. I concorrenti sono momentaneamente fuori gioco se finiscono contro ostacoli o nei precipizi o fuori dallo schermo. Il giocatore è eliminato se gli succede per tre volte in una tappa, mentre i personaggi del computer possono subire le stesse disgrazie ma non sono mai eliminati. Per poter passare alla tappa successiva il giocatore deve necessariamente arrivare primo, in caso contrario potrà ripetere la stessa tappa con un altro personaggio.

Prima di ogni tappa si affronta un minigioco in solitario, che può essere di due tipi diversi per ciascun personaggio, quasi tutti basati sullo “smanettamento” del Joystick. Il successo nei minigiochi determina il numero di volte che si potranno usare i poteri speciali nella tappa successiva.

Le caratteristiche uniche dei personaggi giocabili sono le seguenti.

Johnny Fartpants:

  • Con la spinta dei peti può fare piccoli salti per scavalcare ostacoli o grandi balzi per guadagnare terreno.Nei minigiochi, con lo smanettamento, si usano i peti per gonfiare più palloncini oppure per saltare più in alto possibile.

 

     

 

 

 

 

Buster Gonad:

  • rimbalzando sui testicoli può saltare gli ostacoli, oppure appoggiandoli su una carriola può correre temporaneamente più veloce. Nei minigiochi, con lo smanettamento, si usa il peso dei testicoli per stendere più impasti di torte possibile oppure si molleggia sui testicoli per saltare più in alto possibile.


      

 

Biffa Bacon:

  • può prendere a pugni gli ostacoli per liberarsene, oppure diventa temporaneamente furioso e più veloce perché crede che qualcuno gli ha rovesciato la birra.  Nei minigiochi deve bere più birre possibile con lo smanettamento, oppure deve colpire mattoni che gli volano addosso a varie altezze usando testate, pugni o calci. 

   

 

Cosa ne pensa Little Pellizza :

Nonostante le votazione medio basse, il gioco ebbe un discreto successo.A mio avviso anche appassionati del magazine troverete divertimento per una decina di minuti al massimo di più in compagnia.Indubbiamente all’inizio strappa il sorriso specie in compagnia ma il gioco putroppo è dannatamente ripetitivo e se si esclusono i sottogiochi lo lascerete perdere presto.Giusto se vi annoiate e siete con amici  . Non vuol dire che non sia divertente ma putroppo tutto dura lo spazio di uno schizzo.Graficamente però è appagante  e tutte le versione son ben fatte compresa quella amstrad ( se non lo sapete i giochi amstrad son belli quando sono fermi…appena si muovono arghhhhhhhh)

Potete giocare online ( o scaricare la rom per le varie versioni) :

https://www.myabandonware.com/game/viz-the-game-1jn/play-1jn

https://classicreload.com/viz-the-game.html

Alcuni Video!

Versione Amiga :

Versione C64 :

Versione Spectrum :

Versione Amstrad :

Versione PC :

 

E concludiamo con un po di recensioni dell’epoca :